Rivista digitale di Cassa Edile di Milano edilizia economia diritto tecnica
N 2/19 giugno
Imprese
0 di 0
Riconoscimenti per le imprese virtuose

“Premialità per la sicurezza”

Share

Premessa

La “Premialità per la sicurezza” è stata istituita con verbale di accordo “Premialità per la sicurezza, lo sviluppo e l’innovazione” contenuto all’interno del Contratto Collettivo Provinciale di Lavoro del 19 dicembre 2017. Le imprese che non ne avevano beneficiato nel 2018, avevano la possibilità di presentare apposita domanda dal 15 marzo al 15 aprile 2019.

Secondo il verbale di accordo sopra indicato si tratta del secondo ed ultimo anno di validità della premialità in oggetto.

Si ricorda che lo sconto contributivo riguardava le imprese:

iscritte alla scrivente Cassa Edile da almeno 2 anni al momento della domanda,
in regola con i versamenti,

con la maturazione di almeno uno dei seguenti requisiti:

a) assenza di infortuni con prognosi superiore a 3 giorni (escluso il giorno dell’evento di infortunio), accaduti nei 2 anni civili precedenti a quello di richiesta (es. 2017 e 2018 per il 2019), come risultante dalle denunce mensili inviate alla scrivente Cassa Edile;

b) riconoscimento dello sconto INAIL OT24 nell’anno precedente a quello di presentazione della domanda;

c) asseverazione di cui all’articolo 51 del D. Lgs. n. 81/2008, ottenuta o rinnovata da ESEM-CPT, Ente Unificato Formazione e Sicurezza, nell’anno precedente a quello di presentazione della domanda.

Ammontare della premialità

Alle imprese aventi titolo è stato riconosciuto uno sconto contributivo, a partire dalla denuncia di maggio 2019, parametrato alla media annua (arrotondata all’unità inferiore) degli operai / apprendisti operai dipendenti in forza nell’anno civile precedente a quello di presentazione della domanda.

Gli importi previsti sono:

€ 400,00 per le imprese fino a 10 operai / apprendisti operai dipendenti;
€ 500,00 per le imprese da 11 fino a 20 operai / apprendisti operai dipendenti;
€ 600,00 per le imprese da 21 operai / apprendisti operai dipendenti in poi.

Cumulabilità

La “Premialità per la sicurezza” è cumulabile con la “Premialità per lo sviluppo e l’innovazione” e con la premialità relativa all’elezione del RLS (Rappresentante Lavoratori per la Sicurezza), purché sussistano i requisiti propri di ciascuna tipologia di premialità.

Imprese beneficiarie

Le imprese beneficiarie sono state 37 per un importo complessivo di Euro 15.700,00.

Il risultato conseguito quest’anno si somma al dato registrato nell’anno precedente che ha visto 225 imprese beneficiarie per un importo totale di Euro 93.700,00.

Nei due anni di vigenza la premialità ha interessato in totale 262 imprese per un importo di Euro 109.400,00.


PARTI SOCIALI COSTITUENTI